"La matematica degli di e gli algoritmi degli uomini" di Paolo Zellini

Alla scoperta della natura dei numeri: mistica o realt?

Che cos' la matematica e in quali termini essa si lega al reale? La domanda valida per il nostro tempo, completamente pervaso dai numeri, come per il passato. Ad aiutarci nella risposta pensa Paolo Zellini, professore di Analisi numerica all'Universit di Roma Tor Vergata, con "La matematica degli di e gli algoritmi degli uomini", ultimo lavoro dopo diverse pubblicazioni fra cui Breve storia dell'infinito (1980), La ribellione del numero (1985), Gnomon (1999) e Numero e logos (2010).

In questo suo nuovo saggio ci spiega come l'aritmetica e la geometria antiche erano nate per offrire un fondamento alla realt fenomenica del mondo, al di l di ogni possibile fraintendimento dei sensi: in altre parole, il vero si trovava nei numeri e nei rapporti tra le figure geometriche.

Nel mondo odierno, al contrario, la matematica sembra qualcosa di astratto, un'entit completamente separata dal quotidiano, campo di approfondimento per pochi eletti. Eppure, nel mondo dei computer e della digitalizzazione globale, essa pi legata al vero di quello che possiamo immaginare.

Una prova? La computazione. Enumerare gli oggetti la chiave per renderli veri, presenti, vicini; la stessa tecnica usata da Omero nel celebre "elenco delle navi" dell' Iliade... "La matematica degli di e gli algoritmi degli uomini" una lettura affascinante, che fa lo slalom tra matematica e filosofia, tra fisica e storia della scienza.